Le vene delle mani

Un problema estetico di facile soluzione.

Le varici si sviluppano alle gambe a causa della pressione che grava sul sangue venoso che deve risalire dalla gamba fino al cuore. (vedi: Come circola il sangue nelle varici)

Fig. 1 a, b: Le vene del dorso della mano sono visibili ma non malate. Vengono tolte per motivi estetici.

Fig. 1 a, b: Le vene del dorso della mano sono visibili ma non malate. Vengono tolte per motivi estetici.

Alle braccia ed alle mani questo problema non esiste, poiché esse si trovano allo stesso livello del cuore. Alcune donne però si lamentano delle vene delle mani, in particolare sul dorso. (Fig 1 a,b) Queste appaiono molto sporgenti specie in certi momenti della giornata, o, soprattutto, con l’arrivo della stagione calda. 

Vene delle mani molto sporgenti è un problema che si pone in genere in donne dalla struttura minuta, magre. Con il passare degli anni l’invecchiamento della pelle causa una atrofia dei tessuti sottocutanei rendendo più evidenti i vasi venosi sottostanti. Questo è più evidente sul dorso delle mani dove la pelle è già più sottile.

Spesso si tratta di pazienti affette da varici alle gambe, indicando che, comunque, c’è una certa lassità familiare dei tessuti venosi di tutto il corpo. Alcune donne sono angosciate dalla presenza di queste vene molto evidenti e chiedono con insistenza di poterle eliminare. Queste vene, pur molto visibili e dilatate, non sono vene varicose. In esse infatti il sangue corre nella giusta direzione. Non c’è inoltre pericolo di flebite, di alterazione cutanea o di altra complicazione come per le varici di gamba.

Fig. 2: Alla fine dell'intervento, eseguito in anestesia locale, la vena è stata rimossa attraverso piccoli fori della pelle che guariranno senza lasciare cicatrici visibili.

Fig. 2: Alla fine dell’intervento, eseguito in anestesia locale, la vena è stata rimossa attraverso piccoli fori della pelle che guariranno senza lasciare cicatrici visibili.

Il trattamento delle vene del dorso della mano dunque è richiesto solo per motivi estetici:

Il trattamento
Il trattamento consiste nell’asportazione delle vene più evidenti, dopo una semplice anestesia locale, simile a quella del dentista.  Viene usata la stessa tecnica utilizzata per le varici delle gambe (Flebectomia Ambulatoriale), ma in questo caso tutto è molto più semplice e rapido.
I tratti venosi da eliminare infatti sono brevi, rettilinei ed a parete robusta. Non vengono fatte incisioni, ma solo piccoli fori sulla pelle usando un ago, per cui non si vedranno cicatrici. (fig 2)
In 15 minuti l’intervento delle vene delle mani è completato.

Alla fine viene applicata alle mani una fasciatura leggermente compressiva che sarà mantenuta per una settimana, ma le mani rimangono in grado di svolgere i normali comuni movimenti.
Le mani si possono gonfiare durante le prime 24 ore post-operatorie, ma l’edema scompare spontaneamente. A distanza di 15 giorni non vi è traccia dell’intervento. (fig. 3)

Fig. 3: Risultato a 15 giorni dall'intervento. E' presente ancora un piccolo livido a dx in alto. I fori sulla pelle sono già invisibili.

Fig. 3: Risultato a 15 giorni dall’intervento. E’ presente ancora un piccolo livido a dx in alto. I fori sulla pelle sono già invisibili.